Al ProWein di Dusseldorf per sfondare anche sul mercato estero

Nel fine settimana l’azienda borgonovese protagonista con un suo stand e la forza vendita

Se l’anno scorso è stato un primo assaggio, quest’anno Cantina Valtidone ha deciso di assaporare in modo pieno il gusto del Pro Wein, uno dei principali saloni europei del vino che si tiene nel fine settimana a Dusseldorf. Fino a martedi 21 marzo lo stand di Cantina Valtidone sarà presente infatti nell’area espositiva dell’Enoteca regionale con la sua rete vendita sul posto che sarà supportata dalla presenza del Presidente Gianpaolo Fornasari e dal Direttore Mauro Fontana.
“Grazie agli ottimi rapporti instaurati lo scorso anno – commenta il Presidente Fornasari – e che grazie ai nostro direttore commerciale e ai suoi collaboratori abbiamo coltivato per tutto l’anno, possiamo quest’anno ripresentarci a questo importante appuntamento con una nostra rete vendita all’interno di uno stand interamente gestito da noi. Ringrazio l’enoteca regionale con cui già l’anno scorso abbiamo collaborato in questo salone e i nostri partner commerciali. Il consolidamento della Cantina non solo sul mercato locale e nazionale, ma anche su importanti mercati esteri è uno degli obiettivi del consiglio di amministrazione in carica”.

La conferma arriva dallo stesso Direttore Mauro Fontana, che aggiunge: “Al ProWein sarà presente la nostra rete vendita tedesca di Cantina Valtidone e della nostra consociata Cantine Bacchini che nei 4 giorni hanno definito una serie di incontri commerciali e di appuntamenti promozionali che sono la migliore testimonianza del grande impegno che stiamo mettendo per la crescita anche estera della nostra realtà aziendale, in mercati di sicuro interesse come quello tedesco e centroeuropeo. Presenteremo ai nostri ospiti, agli operatori di settore e ai visitatori la nostra linea Vinum Merum, che risulta essere particolarmente apprezzata su quel territorio e, grazie alla nostra collaborazione con l’azienda vitivinicola Medici Ermete l’altra nostra linea dedicata espressamente al mercato estero, la Castelli del Duca”.

SHARE

Comments are closed.