Al Vinitaly un successo doppio con i nuovi 50 Vendemmie

Lo staff della cantina con la linea 50 vendemmie

E’ stato un successo a tutto tondo quello fatto registrare da Cantina Valtidone al Vinitaly, il salone internazionale del vino di Verona che ha raggiunto quest’anno la sua 51° edizione. E 51 sono anche gli anni di attività dell’azienda borgonovese che dopo aver festeggiato nel 2016 il mezzo secolo con il debutto della nuova linea 50 Vendemmie, quest’anno ha raddoppiato aggiungendo a Malvasia e Gutturnio frizzanti anche le versioni ferme. Inutile dire che i nuovi vini, insieme a tutte le referenze della Cantina, hanno pienamente conquistato i tanti, tantissimi visitatori, clienti e amici che hanno affollato lo stand all’interno del padiglione dell’Emilia-Romagna.

E per dare il benvenuto a tutti gli ospiti, Cantina Valtidone, insieme ai suoi vini, ha regalato un vero e proprio angolo di territorio e di gastronomia tradizionale e innovativa. Apprezzatissimi sono stati i finger food preparati a ritmo incessante da Marco e Stefano Troni, titolari della Troni’s Events, con una rivisitazione di appetizer e sushi utilizzando prodotti tipici piacentini tra cui anche i vini della Cantina, come il Malvasia Luna di Candia, base per una gustosa crema dolce.

Spazio invece alla tradizione con lo show cooking dello chef Danila Ratti del Ristorante Le Proposte di Corano di Borgonovo, che ha preparato sul momento i pisarei e fasò – abbinati al Gutturnio 50 Vendemmie frizzante e fermo d’annata – conquistando la curiosità e i palati di oltre 200 ospiti.

La partecipazione a questi saloni è molto importante per noi – ha commentato il Presidente Gianpaolo Fornasari – perché ci permette di incontrare i nostri clienti e i collaboratori, e intrecciare nuovi accordi commerciali, in Italia e all’estero. Per questo da due anni partecipiamo anche al ProWein di Dusseldorf e molto probabilmente a giugno debutteremo all’importante salone di Bordeaux. I nostri obiettivi sono far conoscere i nostri vini e il nostro territorio, in modo da dare valore al lavoro dei nostri oltre 220 soci e delle loro famiglie e contribuire alla crescita economica e sociale di tutta la Val Tidone”.

Abbiamo introdotto anche quest’anno una novità – spiega il Direttore Mauro Fontana – i 50 Vendemmie in versione ferma, in modo da andare incontro ai gusti di una fetta ancora maggiore di mercato. In questi giorni abbiamo visto un grande apprezzamento per i nuovi nati, che si aggiunge al successo anche commerciale ottenuto dal Malvasia e dal Gutturnio frizzanti presentati nel 2016. Stiamo sperimentando nuove referenze per venire incontro ai gusti di una clientela che è sempre più ampia e competente. Questi giorni a Vinitaly sono molto importanti, un costruttivo momento di approfondimento, di incontri e accordi e di tanta buona enogastronomia piacentina, che si è fatta davvero apprezzare da tutti.”

Diverse le iniziative collaterali alle quali Cantina Valtidone ha aderito nei giorni del salone. Anche quest’anno l’azienda borgonovese è tra le 30 cantine italiane che partecipano alla campagna di UIV (Unione Italiana Vini) e Polizia di Stato per sensibilizzare alla guida sicura e non in stato di ebbrezza, giunta alla terza edizione.

Oltre che nei padiglioni di Verona Fiere Cantina Valtidone è stata protagonista anche in centro città, dove è andato in scena il Vinitaly and the City, il fuori salone che per tutta la settimana ha richiamato decine di migliaia di appassionati, amanti del buon bere. Al banco d’assaggio dell’enoteca regionale, tra i vini emiliani in degustazione, molto apprezzato il Gutturnio Bollo Rosso riserva della Cantina Valtidone.

SHARE

Comments are closed.