Alla ricerca di spot e slogan nella seconda edizione del concorso per le scuole

Al via a breve la produzione dell’etichetta selezionata tra i partecipanti della prima edizione

 

Vedere la nostra Cantina il giorno della festa del Picchio Rosso dello scorso novembre stracolma di bambini e ragazzi festanti per la cerimonia di premiazione della prima edizione del concorso promosso per le scuole piacentine è stata per noi una grande emozione e la conferma di essere sulla strada giusta. Per questo abbiamo deciso di dar seguito all’iniziativa che diventerà un impegno costante della nostra azienda, a testimonianza della grande attenzione che intendiamo rivolgere alle nuove generazioni e alla diffusione dei nostri valori fondanti”. Con queste parole il Presidente di Cantina Valtidone, Gianpaolo Fornasari, ha tenuto a battesimo la seconda edizione del concorso, che quest’anno ha come titolo “Cantina Valtidone è…” e chiama gli studenti delle scuole piacentine di ogni ordine e grado a confrontarsi in due distinte sezioni, spot e slogan. Per la prima si richiede la produzione di uno filamto pubblicitario di massimo 30 secondi, mentre nella seconda si tratta di elaborare un claim che richiami la Cantina Valtidone, la sua attività e i suoi valori. Proprio su questo tasto hanno insistito tutti i rappresentanti della azienda borgonovese presenti in conferenza stampa, dal vice presidente Graziano Alberti ai consiglieri Pier Luigi Campagnia e Dionisio Genesi, da Antonella Zambelli, segretaria organizzativa del concorso, a Daniela Pilla, promotrice già nel 2016 dell’iniziativa, che ha evidenziato: “Con questo concorso pensiamo di aver fornito ai giovani studenti un mezzo per conoscere una realtà produttiva di primo livello, i suoi protagonisti e i valori che trasmettono, dal lavoro alla cooperazione alla cura del territorio. Siamo molto contenti, anche come commissione giudicante, degli elaborati che ci sono pervenuti lo scorso anno e ci auguriamo che il successo si possa replicare anche in questa seconda edizione per la quale abbiamo raddoppiato le sezioni anche per poter coinvolgere sempre più partecipanti”.

A testimoniare il valore culturale, educativo e sociale dell’iniziativa, sono intervenuti in conferenza stampa la Prof.ssa Teresa Andena, Preside dell’Istituto Comprensivo della Val Nure e il Prof. Giovanni Tiberi, Preside del Liceo Artistico Cassinari di Piacenza. “L’anno scorso – ha sottolineato la Prof.ssa Andena – grazie al successo di alcune nostre classi di Ponte dell’Olio abbiamo ricevuto dalla Cantina un fondamentale contributo per la nostra attività didattica. E’ un’iniziativa che ha un grande valore e faremo di tutto per diffonderla il più possibile e partecipare anche quest’anno”. Il Prof. Tiberi ha evidenziato il grande impegno che gli studenti hanno messo lo scorso anno nell’iniziativa, “potendo confrontarsi con il mondo fuori dalla scuola, quasi come se avessero una commessa di lavoro con regole e tempi da rispettare.”.

E, in effetti, oltre alla soddisfazione e ai premi, la prima edizione del concorso – che come detto richiedeva la produzione di un’etichetta per bottiglia – ha avuto anche un seguito commerciale. Nel corso della conferenza stampa, infatti, è stata svelata la rielaborazione dell’etichetta della linea Il Grappolo di Cantina Valtidone, prodotta sulla base di uno delle proposte pervenute nella prima edizione del concorso, opera della studentessa Giorgia Pedretti del Liceo Artistico Cassinari: “E’ davvero un grande onore per me che il mio disegno sia stato selezionato per finire addirittura su una linea di vini di un’azienda così importante – ha detto Giorgia Pedretti accompagnata da due sue compagne di classe – Come ha sottolineato anche il Prof. Tiberi questo concorso ci ha permesso di confrontarci davvero con il mondo del lavoro e di pensare nella sua ottica e tutti ci siamo applicati per la migliore riuscita dei progetti”. Sull’oltre milione di bottiglie dell’intera linea Il Grappolo prodotte annualmente finirà tra breve il disegno selezionato, che rielabora proprio un grappolo d’uva. Mentre il Presidente Fornasari ha invitato, quindi, le ragazze dell’Istituto Cassinari e il Preside ad essere presenti negli stabilimenti della Cantina all’avvio della nuova etichettatura, Mauro Fontana, direttore commerciale dell’azienda borgonovese e Mario Zilioli, responsabile vendite Ho.re.ca., hanno evidenziato come abbia “suscitato grande interesse, apprezzamento e attesa negli operatori commerciali il debutto sul mercato di un’etichetta proveniente da un progetto educativo e culturale di questa valenza”.  

La seconda edizione del concorso per la scuola piacentina, che ha il patrocinio della Provincia di Piacenza e il cui modulo di iscrizione e i bandi possono essere scaricati nella sezione dedicata del sito www.cantinavaltidone.it, prevede un montepremi di oltre 10.000 euro, suddiviso nelle due sezioni (spot e slogan) e nelle tre categorie di partecipazione (scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado). Entro il 29 aprile deve essere inviato il modulo di partecipazione a segreteria@cantinavaltidone.it, mentre il 9 giugno è il termine per l’invio dei progetti. Dopo la selezione dei finalisti da parte di una giuria di esperti, la cerimonia di presentazione si terrà durante la festa del Picchio Rosso prevista come di consueto a novembre.

SHARE

Comments are closed.